ico-ita

Spedizione gratuita in tutta EUROPA

invecchiamento della pelle e luce blu

Lo sapevi che scattarsi troppi selfie può causare invecchiamento precoce? I danni della luce blu sulla nostra pelle

L'esposizione prolungata alla luce blu, come quella emanata dal telefono, dal computer e dagli apparecchi domestici, potrebbe influire sulla longevità e sull’invecchiamento precoce della nostra pelle.

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Con i millennial che controllano i loro telefoni in media 150 volte al giorno e un rapporto del 2020 che rileva che la maggior parte delle persone, in media, trascorre tre ore e 15 minuti sugli smartphone al giorno e con il 20% degli utenti che va oltre le quattro ore e mezza giornaliere, stiamo ottenendo un’esposizione alla luce blu significativamente maggiore di quella a cui eravamo abituati dal solo sole.

Jaga Giebultowicz, ricercatrice presso l’OSU College of Science, ha condotto una collaborazione di ricerca che ha esaminato come le mosche rispondevano all’esposizione giornaliera di 12 ore alla luce blu e ha scoperto che questa luce ha accelerato il loro invecchiamento.

La luce naturale, osserva Giebultowicz, è fondamentale per il ritmo circadiano del corpo: il ciclo di 24 ore di processi fisiologici come l’attività delle onde cerebrali, la produzione di ormoni e la rigenerazione cellulare che sono fattori importanti per l’alimentazione e il sonno.

“Ma ci sono prove che suggeriscono che una maggiore esposizione alla luce artificiale è un fattore di rischio per il sonno e disturbi circadiani”, ha detto. “E con l’uso prevalente di illuminazione a LED e display dei dispositivi, gli esseri umani sono soggetti a quantità crescenti di luce nello spettro blu poiché i LED comunemente usati emettono un’elevata frazione di luce blu.”

Giebultowicz, conclude dicendo che le mosche, se hanno una scelta, evitano la luce blu.

Ma quindi, la luce emessa dagli schermi degli smartphone può causare invecchiamento precoce e rughe?

Sin dai primi giorni della vita umana sulla Terra, la nostra pelle è stata esposta a diversi livelli di luce. Recentemente, a causa delle inevitabili conseguenze della vita moderna, gli esseri umani non sono esposti a livelli adeguati di luce naturale durante il giorno, ma sono sovraesposti a livelli relativamente alti di luce artificiale durante la notte. 

La pelle è uno dei principali bersagli dello stress ossidativo e il legame tra invecchiamento e stress ossidativo è ben documentato.

In particolare, l’invecchiamento estrinseco della pelle può essere causato dallo stress ossidativo. 

invecchiamento della pelle e luce blu

Il rapido aumento dell’uso di smartphone, tablet, laptop e computer desktop hanno portato a un aumento significativo dell’esposizione degli occhi umani alla luce visibile a lunghezza d’onda corta. Studi recenti dimostrano che l’esposizione delle cellule della pelle umana alla luce emessa da dispositivi elettronici, anche per esposizioni di appena 1 ora, può causare la generazione di specie reattive dell’ossigeno (ROS), apoptosi e necrosi. 


Recenti studi volti a indagare l’effetto dell’esposizione alla luce emessa da dispositivi elettronici sulle cellule della pelle umana, mostrano che anche brevi esposizioni possono aumentare la generazione di specie reattive dell’ossigeno. Tuttavia, gli effetti biologici di esposizioni a lungo termine o ripetute non sono ancora completamente noti. Inoltre, ci sono segnalazioni che indicano che l’esposizione frequente allo spettro della luce visibile dei flash dei selfie può causare danni alla pelle e un invecchiamento cutaneo accelerato.

Sarah Knapton, l’editore scientifico del Telegraph in un rapporto intitolato 
I selfie possono invecchiare la pelle e causare rughe, avvertono i dermatologi“, pubblicato il 17 giugno 2016, ha riferito che i dermatologi ora ritengono che a causa degli effetti dannosi dell’irradiazione con campi elettromagnetici (EMF) e luce visibile (VL), l’esposizione frequente a VL e EMF prodotti dagli smartphone possono causare danni alla pelle e accelerare l’invecchiamento (favorendo le rughe).

Come possiamo, allora proteggere la pelle dai danni della luce blu?

Chiaramente è necessario adottare un approccio indoor e outdoor dato che sia la luce solare che i nostri dispositivi digitali emettono luce blu.

 

Per quanto riguardo l’indoor, alcuni smartphone hanno un’impostazione che disabilita la luce blu a favore della luce gialla (spesso chiamata ‘modalità notturna’), che rende l’utilizzo più adatto ai tuoi occhi e alla tua pelle. Se il tuo telefono dispone di questa funzione, usala sempre come un ottimo metodo antietà e salva occhi. Facile ed economico.

 

La ricerca di Estée Lauder dimostra che l’esposizione alla luce blu di notte influisce sul ritmo circadiano naturale delle cellule della pelle stesse. La dott.ssa Nadine Pernodet, portavoce scientifica di Estée Lauder Companies, spiega i risultati dei loro test: “I risultati indicano che l’esposizione alla luce blu durante la notte può scardinare il ritmo circadiano naturale della pelle, facendo sì che le cellule della pelle continuino a pensare “è giorno”, influendo così sul loro naturale processo di riparazione notturno, che può portare a segni visibili di invecchiamento e persino occhiaie scure.

 

Per l’outdoor mai dimenticarsi della crema solare con un SPF minimo 15 da usare anche durante l’inverno.

Se sei seriamente intenzionato a prevenire l’invecchiamento precoce, gli esperti dicono che la protezione dai raggi UVA e UVB non è più sufficiente, poiché la ricerca in continua evoluzione conferma che la luce blu, emessa dal sole e dai nostri dispositivi digitali, è dannosa anche per la nostra pelle.

 

Noi di Lowe consigliamo di prevenire l’invecchiamento e combattere i segni del tempo con il nostro device soft laser Perfect Skin che dona alla pelle una luminosità senza paragoni e stimola la produzione del nostro naturale collagene in maniera sicura e indolore, garantendo risultati professionali nell’intimità delle nostre case.

 

LOWE consiglia

Perfect Skin

Cura della pelle

E’ il device professionale anti-age che in modo naturale dona alla pelle una luminosità senza paragoni e la rende giovane ed elastica.​
Combatte rughe, acne, cicatrici (attive e non cheloidi o ipertrofiche) e inestetismi della cellulite.

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email