ico-ita

Spedizione gratuita in tutta EUROPA

anorgasmia femminile

Come faccio a sapere se soffro di anorgasmia? Capire ed affrontare l’anorgasmia femminile

Se costantemente non riesci a raggiungere l'orgasmo durante il sesso, potresti chiederti se hai un problema fisico.

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Le persone che non raggiungono l’orgasmo possono avere a che fare con l’anorgasmia, anche se ottenere la “diagnosi” stessa di anorgasmia è meno importante che arrivare alla causa principale delle tue difficoltà di orgasmo.

Cos’è l’anorgasmia?

L’anorgasmia è un termine medico che indica la difficoltà a raggiungere l’orgasmo nonostante si abbiano molti stimoli, causando un notevole disagio all’individuo. 

Può essere causato da innumerevoli problemi fisici e psicologici, inclusi cambiamenti ormonali, menopausa (leggi “Sesso in menopausa: come affrontare i cambiamenti in serenità“), uso di droghe e alcol, effetti collaterali dei farmaci (in particolare SSRI), effetti collaterali della chirurgia, malattie croniche, ansia, depressione, stress, immagine corporea negativa, traumi, relazioni problematiche, vergogna sessuale, ansia da prestazione e altro ancora.

È normale che una ragazza non raggiunga mai l’orgasmo?

anorgasmia femminile

No, non è “normale” che le ragazze non vengano o non raggiungano mai l’orgasmo durante il sesso. 

Ma l’anorgasmia è molto più comune nelle donne che negli uomini: una revisione del 2016 di oltre 400 studi sulla disfunzione sessuale femminile ha concluso che circa il 26% delle donne in premenopausa soffre di disturbi dell’orgasmo femminile. 

Altri studi hanno indicato il numero fino al 41%.

La stragrande maggioranza delle donne può raggiungere l’orgasmo con la masturbazione; è il sesso eterosessuale in coppia che non è particolarmente stimolante spesso, soprattutto perché il rapporto pene-vagina di solito non stimola il clitoride, principale fonte di piacere delle donne.

La verità è che tutti noi siamo unici, con una diversa composizione mentale ed emotiva, quindi ciò che può funzionare per una persona potrebbe non funzionare per un’altra.

Alcune donne non riescono a raggiungere l’orgasmo, nonostante abbiano il giusto stimolo (leggi “Donne a cui non piace il sesso, tutto sul desiderio reattivo“). 

Queste cause possono variare dallo stile di vita a fattori ginecologici e psicologici.

Per alcune donne, tuttavia, l’incapacità di raggiungere l’orgasmo è limitata a scenari specifici. 

L’anorgasmia situazionale è quando appunto una donna può raggiungere l’orgasmo attraverso l’auto-stimolazione ma non è in grado di farlo con un partner. 

A volte, può essere in grado di raggiungere l’orgasmo con un partner specifico o solo con un tipo specifico di stimolazione.

Ecco alcuni modi utili per sapere se potresti avere l’anorgasmia:

1.Considera se hai mai avuto un orgasmo

Se non hai problemi ad avere orgasmi in determinate situazioni, come durante la masturbazione, o quando ti praticano sesso orale, o durante il sesso con alcuni partner, allora le tue difficoltà di orgasmo sono probabilmente più legate alle circostanze attuali del tua vita sessuale che non a qualsiasi problema di salute.

Ma se hai costantemente problemi a raggiungere l’orgasmo in tutte le circostanze, vale la pena consultare il medico. Allo stesso modo, se hai notato un cambiamento significativo nella tua esperienza di orgasmo o nella tua capacità di raggiungerlo, è qualcosa di cui parlare con un professionista nel caso in cui ci sia una causa fisica che dovrebbe essere affrontata.

2.Considera l’ampiezza delle tue esperienze sessuali.

Alcune persone hanno bisogno di tipi di stimolazione molto specifici per raggiungere l’orgasmo: ad esempio, potrebbero sicuramente aver bisogno del sesso orale, o della stimolazione del clitoride, o che il sesso duri un certo periodo di tempo, o che un vibratore sia in gioco. 

Alcune persone sono più in grado di raggiungere l’orgasmo in determinate posizioni sessuali, o altre sono in grado di godere meglio durante un rapporto breve, mentre altre preferiscono la sensualità lenta o addirittura il sesso tantrico. 

Se non hai sperimentato molto con il sesso, è possibile che tu non abbia trovato il giusto tipo di stimolazione sessuale che ti porti lì.

L’idea è scoprire cosa potrebbe infastidirti e trovare una soluzione che funzioni per te. Detto questo, ecco alcuni suggerimenti su come affrontare l’anorgasmia

anorgasmia femminile

1. Ama il tuo corpo

Un’immagine del corpo positiva è una parte importante della salute sessuale. Se non pensi di essere sessualmente attraente, influenzerà anche la tua vita sessuale. Le persone che sviluppano un’immagine negativa del proprio corpo, in particolare dei genitali, possono sentirsi sporche o vergognose di provare piacere nell’essere toccate in una qualsiasi di queste aree.

Impara ad esplorare e ad apprezzare il tuo corpo, non confrontarti con nessuno. Se per te funziona, prova a stare davanti allo specchio e cerca di notare tutti i pensieri negativi che hai sul tuo corpo. Gli esperti dicono che con la terapia dell’esposizione allo specchio, tutti quei pensieri negativi alla fine iniziano a svanire da soli.

2. Lubrifica

La vagina di una donna normalmente si lubrifica da sola durante l’eccitazione sessuale; tuttavia, la secchezza vaginale è un vero problema dopo la menopausa, ma anche prima per molte donne. Può causare attrito e dolore, rendendo il sesso scomodo.

Esistono vari tipi di lubrificanti con cui puoi sperimentare. Questi includono lubrificanti a base di acqua, silicone e olio. Puoi provare a vedere quale funziona meglio per te.

Considera la lubrificazione come il miglior alleato verso il raggiungimento dell’orgasmo femminile.

Oltre ai lubrificanti esiste una soluzione rivoluzionaria alla secchezza vaginale, ma soprattutto che agisce e dura nel tempo.

Aurora Plus di Lowe è il primo dispositivo soft laser che combatte la secchezza vaginale di qualsiasi natura in maniera efficace, in modo sicuro, pratico e indolore. 

Potrai sottoporti a trattamenti professionali, di solito molto dispendiosi e che richiedono l’obbligo di recarsi in centri appositi, comodamente e nell’intimità di casa tua.

3. Consulta un terapista

Le donne che hanno subito abusi sessuali in passato, o hanno subito un terribile rifiuto, tendono a costruire un muro attorno a se stesse per evitare di affrontare nuovamente il problema. Ma questo muro impedisce loro di godere di qualsiasi piacere emotivo o fisico. Se questo è uno dei tuoi problemi, è meglio cercare l’aiuto di un terapeuta per affrontarlo.

4. Parla con il tuo partner

Il sesso dovrebbe essere divertente e sicuro e una comunicazione aperta con il tuo partner è importante per assicurarti che entrambi possiate goderne. Parla con il tuo partner di ciò con cui ti senti a tuo agio e di ciò che ti scoraggia o ti fa sentire a disagio. Ciò include pratiche sessuali sicure e consenso a qualsiasi tipo di comportamento fisico.

Alcune donne hanno bisogno di un livello di intimità emotiva prima di poter cedere ai piaceri dell’intimità fisica. Parlare con il tuo partner ti aiuterebbe a costruire quella fiducia e comprensione.

5. Non fingere

Molte donne fingono orgasmi (leggi “Perché le donne fingono l’orgasmo? E cosa succederebbe se smettessero di farlo?“) per far sentire meglio il loro partner, perché sono stanche o perché hanno problemi di autostima o perché sentono che il loro partner si tirerebbe indietro per lo sforzo necessario a farle godere.

Ciò che desideri e di cui hai bisogno è importante quanto le esigenze del tuo partner. 

E fingendo, imposti aspettative irrealistiche per il tuo partner su ciò che funziona per te. Invece di fingere un orgasmo, sii onesta e comunica le tue esigenze. Insieme, potreste finalmente essere in grado di capire le mosse giuste.

Sicuramente la cosa più importante da fare mentre si cerca di conoscere di più se stessi è quella di rimanere sempre positivi e pazienti.

L’anorgasmia è una questione a più livelli che deve essere affrontata da una varietà di angolazioni.

 

 

LOWE consiglia

Aurora Plus

Benessere sessuale

La prima soluzione soft laser professionale anti-età dell’organo genitale femminile progettato per chi desidera rallentare il naturale processo di invecchiamento e migliorare i propri rapporti.

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email